Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Sposarsi in Italia

MATRIMONIO IN ITALIA: PUBBLICAZIONI (CITTADINI ITALIANI)

I cittadini italiani registrati all’AIRE tramite questo Consolato e che intendono sposarsi in Italia devono richiedere le pubblicazioni di matrimonio, richiedendo il servizio tramite email  da inviare all’indirizzo perth.statocivile@esteri.it , allegando la seguente documentazione:

  1. un esemplare dell’apposito formulario, compilato, datato e firmato;
  2. la prenotazione presso il luogo dove in Italia avrà luogo la cerimonia (Comune, chiesa o altro luogo);
  3. per ciascuno dei futuri sposi, il “result of marriage search”, rilasciato dal WA Registry of Births, Deaths and Marriages;
  4. solo per chi non è cittadino italiano, il certificato di nascita in versione originale con traudzione ufficiale in italiano, completo di eventuali cambi di nome o cognome qualora i dati non coincidano con quelli del passaporto;
  5. per ciascuno dei nubendi, se divorziati, copia del “divorce order”.

Successivamente i richiedenti verranno convocati tramite email presso il Consolato ed il giorno dell’appuntamento  entrambi i futuri sposi dovranno presentarsi e consegnare tutta la documentazione gia’ anticipata via email (punti 1-5 citati in precedenza).

Qualora solo uno dei nubendi sia residente in questa circoscrizione consolare, alla richiesta di pubblicazioni dev’essere allegata prova di avvenuta richiesta di pubblicazioni anche per l’altro nubendo.

I residenti in Italia, come pure gli iscritti all’AIRE tramite un altro Consolato, devono richiedere le pubblicazioni rivolgendosi al proprio Comune o Consolato competente in base al luogo di (precedente) residenza.

Il certificato di eseguite pubblicazioni è valido 6 mesi. Orientativamente, si raccomanda di richiedere l’effettuazione delle pubblicazioni nei 3 mesi che precedono la data del matrimonio.

 

MATRIMONIO IN ITALIA: ATTO NOTORIO (CITTADINI AUSTRALIANI E STATUNITENSI)

I cittadini australiani (nonché gli statunitensi qui residenti) che intendano sposarsi in Italia devono richiedere un apposito documento chiamato atto notorio,

L’atto notorio si può ottenere:

  1. in Australia, presso il Consolato italiano competente per il proprio Stato di residenza;
  2. in Italia, presso un Tribunale.

Una volta ottenuto l’atto notorio, questo dovrà essere presentato alle Autorità diplomatico-consolari australiane, o statunitensi in Italia (dall’Ambasciata australiana o statunitense a Roma) che rilascerà il Nulla Osta, ai sensi dell’art.116 del Codice Civile.

L’atto notorio potrà essere ottenuto presso il Consolato d’Italia a Perth richiedendo uno specifico appuntamento tramite email da inviare all’indirizzo perth.statocivile@esteri.it,  allegando il seguente  formulario e copia dei passaporti degli sposi e dei testimoni.  All’appuntamento i richiedenti dovranno obbligatoriamente presentare:

  1. quattro testimoni (non devono essere parenti dei nubendi o comunque avere lo stesso cognome), ciascuno munito di passaporto o patente auto non scaduti;
  2. passaporto in corso di validità dei futuri sposi;
  3. per ciascuno dei futuri sposi (solo se cittadini australiani), il certificato di nascita in originale (su formulario multilingua o contraduzione ufficiale in italiano), emesso in data recente e coerente coi dati del passaporto;
  4. se divorziati, copia del “divorce order”.

Per ulteriori informazioni, si suggerisce di contattare l’Ambasciata d’Australia a Roma. Si raccomanda di contattare il Comune o la chiesa presso cui si svolgerà la cerimonia con largo anticipo.

L’atto notorio ha una validità di 6 mesi dalla data del rilascio.

Per il costo dell’atto notorio, consultare il TARIFFARIO CONSOLARE

***

Per visualizzare l’Albo Consolare con le pubblicazioni di matrimonio clicca qui.