Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

AUSTRALIA: AL VIA L’INTESA TRA CONSOLATO D’ITALIA A PERTH E LA WEST AUSTRALIAN OPERA PER L’INSEGNAMENTO DELL’ITALIANO AI CANTANTI LIRICI

West Australian Opera x The Consultate of Italy Perth. Image credit – Ow…
Consul Nicolaci with West Australian OPERA Executive Director

Nell’anno in cui si commemora il centenario della scomparsa di Giacomo Puccini, ha preso il via il programma per l’insegnamento dell’italiano ai cantanti lirici in Australia Occidentale. Frutto di un’intesa tra il Consolato d’Italia a Perth e West Australian Opera, il più antico e prestigioso ente lirico dello Stato, il progetto rappresenta un importante volano per l’insegnamento e la promozione della lingua italiana in Western Australia, in cui risiedono oltre centomila italo-discendenti su una popolazione di circa tre milioni di abitanti.

L’annuncio dell’intesa ha avuto luogo nella cornice della “Sala Puccini” dello His Majesty Theatre di Perth. “Questa collaborazione non solo rende omaggio alla perdurante influenza di Puccini nel panorama della musica lirica mondiale, ma sottolinea anche il nostro forte impegno a promuovere e accrescere l’interesse e la passione per l’italiano, lingua musicale per eccellenza”, ha commentato il Console Sergio Federico Nicolaci, che ha altresì voluto ringraziare i docenti coinvolti, guidati dalla Prof.ssa Maria Rosaria Francomacaro, lettrice MAECI presso la Univeristy of Western Australia. Da parte sua, la Direttrice esecutiva di West Australian Opera, Carolyn Chard, ha sottolineato: “L’intesa rappresenta un prezioso contributo allo sviluppo dei nostri giovani artisti di Wesfarmers Arts e per i nostri cantanti in preparazione per i ruoli in cartellone”.

Il perfezionamento della dizione e della comprensione dell’italiano degli artisti coinvolti nella preparazione delle opere in cartellone al Teatro di Sua Maestà saranno le principali aree di insegnamento, in corsi svolti da docenti di madre lingua italiana.