Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FESTA DELLA REPUBBLICA 2020

Data:

02/06/2020


FESTA DELLA REPUBBLICA 2020

MESSAGGIO DEL CONSOLE D'ITALIA A PERTH, NICOLÒ COSTANTINI,
IN OCCASIONE DEL 74o ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 

2 giugno 2020

 

Gentili connazionali e cari amici dell’Italia,

in occasione della 74^ Festa della Repubblica, la mia prima qui a Perth, ho il piacere di rivolgervi questo breve messaggio augurale.

Senza dubbio, quest’anno il ricordo del giorno in cui nacque la nostra Repubblica assume un significato particolare, poiché viene ad inserirsi in un contesto globale caratterizzato dalla pandemia da COVID-19, che molte sofferenze, lutti e difficoltà economiche ha causato in Italia e in Australia.

Per tali ragioni non ci è, purtroppo, possibile organizzare come ogni anno un bell’evento in cui ricordare la storia e i valori della nostra Repubblica, nonché il contributo essenziale che la comunità italiana ha dato allo sviluppo dell’Australia Occidentale.

Penso anche che sarebbe difficile festeggiare con il cuore ancora ferito dai dolori del difficilissimo momento attraversato dalla nostra Patria e dal commosso ricordo di quanti non sono più fra noi a causa di questo virus tanto sconosciuto, quanto letale.

Dobbiamo tuttavia guardare al futuro con speranza e ottimismo.

In primo luogo, poiché questa è una cifra distintiva dell’italianità. Nel corso della storia abbiamo, infatti, dimostrato a noi stessi e al mondo che gli Italiani hanno una forza d’animo incrollabile e si sono sempre risollevati dopo momenti difficili con incredibile slancio. Tutto ciò è già emerso anche in occasione di questa pandemia, durante la quale il popolo italiano si è adattato con resilienza alle stringenti necessità del momento e altrettanto hanno fatto con rigore e dignità gli Italiani in Australia Occidentale.

In secondo luogo, i dati sulla riduzione del contagio nei nostri due Paesi fanno ben sperare in ordine alla possibilità di riavviarci verso la normalità – parola che diamo sempre per scontata, ma che in tale occasione assume valore ancor più grande – e di avere presto nuove occasioni per celebrare insieme la bellezza e l’orgoglio di essere Italiani, nonché tornare a viaggiare fra i nostri Paesi.

A tale fine è importante continuare ad osservare le misure precauzionali indicate dai nostri Governi, poiché soltanto con uno sforzo corale potremo superare insieme le attuali difficoltà e cogliere le opportunità che ci si presentano dinnanzi con rinnovato vigore.

Ciò acquisisce concreta importanza soprattutto adesso, per fronteggiare le conseguenze socio-economiche della pandemia, i cui effetti si fanno sentire anche in Australia Occidentale. Sono certo che gli Italiani sapranno dimostrare ancora una volta le proprie capacità e la propria tenacia, potendo contare su un sistema Paese che non farà mancare il suo sostegno e che punterà a rilanciare in ogni modo la forza e la qualità del Made in Italy a 360 gradi.

Formulo, quindi, a tutti voi e alle vostre famiglie i miei auguri più cordiali per la Festa della Repubblica, con l’auspicio che quella che nel 1946 fu l’alba della nuova Italia possa essere per noi nel 2020 l’alba di una nuova epoca caratterizzata da più forti sentimenti di solidarietà, unità e consapevolezza.

Cliccando qui a destra potrete ascoltare un’esecuzione speciale del nostro inno nazionale, curata dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena, cui vanno i nostri ringraziamenti. Vi invito inoltre a cliccare qui per leggere il messaggio dell'Ambasciatrice d'Italia in Australia, S.E. Francesca Tardioli, e qui per il messaggio pronunciato ieri al Quirinale dal Signor Presidente della Repubblica.

 

Buona Festa della Repubblica 2020!


337