Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Procure e altri servizi notarili: come procedere

 

Procure e altri servizi notarili: come procedere

La natura delicata di questo servizio fa sì che non sia possibile mediante un semplice appuntamento allo sportello, ed è per questo che un simile appuntamento non è contemplato.

A differenza della procura generale, che non ha uno scopo ben preciso e circoscritto, con la procura speciale il comparente affida al rappresentante (procuratore) la gestione di una operazione ben determinata, alla cui conclusione cessa la validità della procura stessa.

La procura può anche essere di tipo congiunto, quando a conferirla sono più persone, solitamente consanguinee o tra loro coniugate. La procura può essere conferita a una sola persona oppure a più persone, nel cui caso il rappresentato deve espressamente stabilire se i rappresentanti possono operare anche disgiuntamente fra loro, oppure devono in ogni caso agire congiuntamente.

In considerazione della delicatezza e complessità della materia, per snellire la procedura ed evitare spiacevoli e spesso dispendiosi ritardi, è opportuno prendere visione dei vari tipi di atti notarili e delle procure che è possibile conferire, per molte delle quali è spesso indispensabile farci prima avere una bozza.

Per richiedere una procura o altro atto notarile tramite questo Consolato, è sufficiente seguire la procedura guidata che si avvia cliccando sul riquadro azzurro qui sotto. Qualora l’atto richiesto non si trovasse elencato fra quelli selezionabili attraverso il link sottostante, il richiedente dovrà rivolgersi non al Consolato, ma consultarsi col notaio o avvocato che sta seguendo la sua pratica in Italia (e al quale dovrà poi far pervenire l’atto, una volta perfezionato e firmato presso questo Ufficio Notarile) per farsi inviare un’e-mail con la bozza dell’atto stesso, completa di tutti i dati necessari e in formato in ogni caso editabile (no PDF, no foto, no bozze su fogli protocollo). Detto file dovrà esserci inviato come allegato, seguendo la procedura guidata che si avvia cliccando qui sotto, almeno 7 giorni prima del giorno desiderato per la firma. Se la bozza non contiene tutti i dati necessari, la procura non potrà essere redatta poiché sarebbe altrimenti nulla e priva di efficacia. Si ribadisce che la compilazione a mano e l’uso del PDF o di altri formati non editabili sono assolutamente da evitare.

richiesta di procura

 


Autore:

EM

223